“Il fuoco” di Gabriele D’annunzio

Considerato letteratura secondaria, “Il fuoco” di Gabriele D’annunzio è un romanzo affascinante. La trama, di per sé, è abbastanza banale e incompleta. Si raccontano gli exploit poetici del giovane Stelio Effrèna, i suoi sentimenti per le donne che lo circondano, e in particolare per Perduta, ed, infine, le sue considerazioni su Wagner. La trama resta, appunto, abbastanza sciatta. Ma – ed è un grande ma! –  non è questo il punto. L’interesse del romanzo non è dato dalla trama ma dal suo stile e dalle considerazioni di filosofia, estetica in particolare, che lo completano. 

D’Annunzio arriva lì dove forse nessuno, se non altro molti pochi, arrivano: prendere una storia come pretesto e farne un manifesto di vita. La ricchezza di questo romanzo è enorme, ogni pagina è un gioiello prezioso. 

Continua a leggere su Cultura al femminile: https://www.culturalfemminile.com/2019/09/02/il-fuoco-di-gabriele-dannunzio/