Bilancio delle letture 2020

Avete fatto il vostro bilancio letterario? 🙂

È il 28 dicembre, la fine dell’anno si avvicina ed è tempo di bilanci. Quest’anno è stato diverso per molti aspetti e anche per le letture. Mi rendo conto di aver letto quasi solo romanzi di evasione: storie magiche, lontane, spaesanti per lasciare l’immaginazione libera di vivere in una casina sulle Ande, attraversare Oceani, diventare pirata, bandita o investigatrice, fare pozioni magiche o avvicinarsi alle dee.
È stato anche un anno dedicato al tema dell’emancipazione femminile: molti dei romanzi letti sono stati scritti da donne e molti parlano di donne.
Ultimo, ma non meno importante, ho avuto il piacere di leggere parecchi romanzi di scrittori emergenti e sono stati tutti delle letture sorprendenti! Storie appassionanti, scritte bene, intrighi complessi, personaggi incredibili!

Tirando le somme, mi ritengo molto soddisfatta delle letture di questo 2020. Non c’è una sola opera fra tutte queste che non vi consiglerei!

Rivolgo un pensiero e un ringraziamento speciale a:
Emma Fenu, Le spose della luna
Il salotto di Miss Darcy – Antonia Romagnoli, Il ritorno del cavaliere, Sognando Mr. Darcy
Giulia Zorat, Il sapore delle parole inaspettate
Claudio Gentile, Il sapore del gesso
Lule – Barbara Renzi, Parole migranti

Ti potrebbe interessare anche la recensione de “La mossa del cavallo” di Andrea Camilleri